Dott. Maurizio Pesce - STUDI MEDICI PUNTO SALUTE - POLIAMBULATORIO - VIA LAMPREDI, 81 LIVORNO - TOSCANA - CENTRO MEDICO LIVORNO

+39 0586 076605
Cell. +39 338 2102896
Vai ai contenuti

Menu principale:

SPECIALISTI > Visita e ecografia pediatrica
Dott. Maurizio Pesce

Dott. Maurizio Pesce
Specialista in:
Clinica Pediatrica
Neonatologia
Neuropsichiatria Infantile
Ha svolto attività di Specialista presso il reparto di pediatria dell’Ospedale di Livorno dal 1984 con particolare riferimento in ambito ecografico, neonatologico, neurologico, nefro-urologico.
Già Responsabile della Sezione di di Neurofisiopatologia della Prima Infanzia.
Ha seguito Corsi di Perfezionamento in Ecografia Clinica Neonatale presso il Dipartimento di Pediatria dell’Università degli Studi di Firenze e della Terapia Intensiva Neonatale del Policlinico Gemelli di Roma.  
Ha partecipato in qualità di Relatore a numerosi Corsi e Congressi in ambito nazionale ed è autore di più di 100 pubblicazioni su riviste scientifiche.


Contattami





 
Ecografia pediatrica

La diagnostica ecografica durante il primo anno di vita utilizza la stessa tecnica innocua ed indolore con cui il piccolo viene visualizzato nell’utero materno e consente lo studio di:

- anche
: la metodica ultrasonografica permette lo studio della morfologia delle anche e viene effettuata nel lattante fra il secondo e il terzo mese di vita, quando le anche non sono del tutto ossificate prevenendo. La diagnosi precoce della displasia dell’anca ne consente  il tempestivo trattamento, che evita la compromissione della deambulazione. Le indicazioni all’esame, oltre allo screening neonatale, comprendono la familiarità per displasia dell’anca, la gravidanza gemellare ed il parto con presentazione podalica.

- encefalo:
si visualizza la morfologia dell’encefalo del neonato nel primo anno di vita, consentendo la diagnosi di  encefalopatie di natura malformativa, infettiva, ipossico-ischemica ed emorragica. Tale metodica è utilizzabile fin dall’epoca neonatale applicando  la sonda in corrispondenza delle fontanelle del bambino ed è fondamentale per monitorare eventuali lesioni avvenute nel periodo perinatale.

- apparato urinario:
permette di evidenziare, in età neonatale, malformazioni  congenite eventualmente già diagnosticate in utero e, nelle epoche successive, consente la diagnosi di alterazioni morfologiche  secondarie ad insulti di natura infettiva,  potenzialmente in grado di compromettere la funzionalità renale.   



 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu